Melville: Tre scene da Moby Dick


L’impossibilità dell’uomo di arrendersi ai propri limiti, in una continua ricerca di significato

di A. Baricco


Tre scene tratte dal capolavoro di Melville, tre atmosfere completamente diverse:

clownesca in “Salpare”, dove il giovane Ishmael viene imbarcato sulla baleniera Pequod da Capitan Peleg e dal Capitano Bildad; primordiale ne “Il doblone”, dove veniamo travolti dal magnetismo del Capitano Ahab; da ballata nostalgica prima e da girone dantesco poi ne “L’ultima caccia”, quando Ahab e la balena si fronteggiano in una sfida infernale, dove ad ogni istante Melville pare riuscire a farci trattenere il fiato.

Una sfida tra uomo e natura, tra lotta e compassione, alla ricerca del significato ultimo, nell’impossibilità di arrendersi di fronte ai limiti.


Riduzione a cura di Francesca Beni
Voce narrante Francesca Beni
Fisarmonica Diego Zanoli